TREVISO E PROVINCIA WEB      

TREVISO OGGI TREVISO TURISMO TREVISO NOTIZIE

Treviso e provincia web informa su treviso oggi,treviso turismo,agriturismo a treviso,treviso notizie,alberghi a treviso,meteo a treviso,giornale di treviso.

SCEGLI IL COMUNE

Ebook: Nutrizione Sana = Prevenzione

Scarica l

LA BELLA ITALIA

LA BRUTTA ITALIA


CONSIGLIATO DA TREVISO E PROVINCIA WEB

Ho scelto uno pseudonimo perché ritenevo potesse rendere più affascinante l’opera dato che è un thriller. Sono molto appassionata di questo genere letterario per questo l’ho voluto come tema per il mio primo libro. Non mi sono ispirata ad alcun autore in particolare ma ho letto svariati manuali di criminologia per rendere più credibile l’opera oltre che per un interesse personale.

Fin da piccola mi è sempre piaciuto raccontare storie, ed è una caratteristica che ho conservato anche con il passare degli anni. Ho cominciato a scrivere questo libro dopo che ho ritenuto di aver acquisito una maturità mentale e di conoscenze sufficienti a potermi permettere di elaborare una storia che ritenessi valida. Quest’opera  è stata inoltre un po’ una sfida con me stessa per vedere se riuscivo a mantenere una coerenza durante tutto lo svolgimento della storia e se sarei  riuscita a portare a termine un progetto così ambizioso. 

Ho scelto di fare capitoli corti perché non amo le descrizioni e  pensavo che in più aiutassero a dare un ritmo più incalzante alla storia. Mi sono avvalsa inoltre di qualche quadro famoso come metafore per descrivere gli stati d’animo della protagonista perché personalmente trovo siano molto evocativi, premetto però che l’interpretazione che ne ho dato non è accademica ma unicamente legata a ciò che mi ispiravano guardandoli.

Conto di continuare a scrivere indipendentemente dal successo o meno di questa mia opera perché al di là di qualsiasi motivo secondario mi rende felice. 


PER NON DIMENTICARE

AUSTRIA, UN REFERENDUM PER USCIRE NON SOLO DALL'EURO, MA DALL'UNIONE EUROPEA

Nell'assoluto silenzio mediatico l'Austria muove passi giganti verso una consultazione per l'uscita non dall'euro, ma dall’Unione europea. Nei primi mesi del 2015 una petizione popolare (Volksbegehren) ha superato il vaglio della Corte costituzionale e del Ministero dell’Interno con il risultato che dal 24 giugno al primo luglio gli austriaci potranno esprimere con una firma presso il proprio Comune la volontà di uscire dalla Unione Europea. Questo particolare strumento di democrazia diretta prevede che nel caso di superamento di almeno 100.000 adesioni il Parlamento sia vincolato a discutere un testo di legge con priorità assoluta che accolga le richieste della petizione, oppure a indire un referendum sul tema, il cui esito sarebbe vincolante per il Legislatore.

Cancellata la detrazione per il figlio a carico: gli 80€ in busta paga diventano 15

 Renzie continua a raccontare la balla degli 80 euro al mese, in complicità con giornali e tv di regime. Basterebbe andare a leggersi il testo della legge delega ora in discussione al Senato per scoprire che Renzie ha tolto, alle stesse categorie cui ha promesso gli 80 euro, le detrazioni per il coniuge a carico che valgono 700 – 800 euro all’anno, 65 euro al mese circa. La campagna pubblicitaria del venditore di pentole di Firenze finanziata con il sangue delle famiglie italiane. Un voto di scambio a 15 euro. La tua dignità vale così poco?
Niente più detrazioni per il coniuge a carico: è scritto tra le pieghe della più becera ambiguità del cosiddetto Jobs ActLEGGE DI DELEGA al Governo, attualmente al vaglio del Senato. La lettera c) dell’art. 5 infatti recita così: “introduzione del tax credit, quale incentivo al lavoro femminile, per le donne lavoratrici, anche autonome, con figli minori e che si trovino al di sotto di una determinata soglia di reddito complessivo della donna lavoratrice, e armonizzazione del regime delle detrazioni per il coniuge a carico

KRUGMAN, PREMIO NOBEL ECONOMIA: "COSA SUCCEDE IL GIORNO DOPO CHE LA GRECIA ESCE DALL’EURO"

Paul Krugman sul New York Times, con ancora fresca la notizia della vittoria di Podemos nelle maggiori città spagnole, torna brevemente sul tema della Grecia e della sua possibile uscita dalla moneta unica. La grande paura dell’ormai screditato establishment europeo, ragiona il premio Nobel, non è che la Grecia fallisca, ma che possa riprendersi a seguito dell’uscita dall’euro, diventando così un esempio per tutti gli altri.

ECCO CHE FINE FANNO LE OTTIME ARANCE SICILIANE E CALABRESI DOPO CHE L'UE - CON IL VOTO FAVOREVOLE DI PD E NCD - HA TOLTO I DAZI AGLI AGRUMI NORDAFRICANI: RESTANO SUGLI ALBERI FINO A QUANDO, MARCE, CADONO A TERRA!

Ue diffida Italia: “Italia produca formaggi senza latte”

La commissione dell’Unione europea ha inviato una diffida all’Italia per chiedere la fine del divieto di detenzione e utilizzo di latte in polvere, latte concentrato e latte ricostituito per la fabbricazione di prodotti lattiero caseari, previsto storicamente dalla legge nazionale.

Lo chiede in nome della libera circolazione delle merci, ma per il presidente della Coldiretti non è altro che “un ditkat di un’Europa che è pronta ad assecondare le lobby. Vogliono costringerci ad abbassare gli standard qualitativi dei nostri prodotti alimentari. Vogliono imporre all’Italia di produrre “formaggi senza latte ottenuti con la polvere, come hanno imposto di fare cioccolato senza burro di cacao“.